Relazioni sulle maggiori manifestazioni d’arte sacra

A cura di: Carlo Chenis
Editore: Stauròs
Pagine: 78 – 84
Anno di pubblicazione: 1995

Testo di Giovanni Bonanno: Relazioni sulle maggiori manifestazioni d’arte sacra

A Palermo il Sacro nell’arte.

Prof Giovanni Bonanno

E’ nella “Gaudium et Spes” Il germe del rinnovamento, all’interno della Chiesa, sia del pensiero

contemporaneo sia dei linguaggi artistici. Le affermazioni del documento conciliare sono sorprendenti: Penetrano il tessuto connettivo di una comunitĂ  a lungo rimasta abbarbicata a stilemi e codici propri di un hortus conclusus, preoccupata di proteggere le certezze e non disposta ad essere partecipe di un divenire della storia, sovente sconvolto da inquietudini e drammi.

Dopo l’intenso rapporto di una chiesa postridentina con il mondo dell’arte, tra i suoi effetti sino a

fine Settecento, il Secolo XIX registra lo svuotamento del dialogo è l’avvio di una ripetitivitĂ  accademica di modi perduranti nel cuore della “generazione perduta”.

Da piĂą parti si constata l’incapacitĂ  della gerarchia ecclesiastica di raccordarsi al tempo presente, pronta a stigmatizzare di modernismo è secolarizzazione le espressioni dell’architettura e della decorazione, della pittura e della scultura. Solo dopo il secondo conflitto mondiale e sotto la spinta dei filosofi e artisti di ispirazione Cristiana, alcuni Vescovi riescono a percepire le istanze spirituali ed è etniche dell’arte nelle sue molteplici proiezioni, interprete di una condizione umana necessitante nel hic et nunc di ascolto e di amore.

L'Arte Sacra in Italia negli ultimi cinquant' anni