Totò Bonanno

Sottotitolo: Disegni 1954 – 1996
A cura di: Marisa Garofalo
Presentazione: Salvatore Gullo
Testo: Giovanni Bonanno (L’immaginazione della linea, pagine: 8-14)
Editore: Il Corridoio
Schede critiche: Rosana Rizzo
Anno di pubblicazione: 2007

Nasce dalla necessità di fermare un istante dell’essere il disegno di Totò Bonanno. Ma tale istante  sembra, a distanza di decenni, vivo ancora nella sua immutabilità. Un baleno perenne, creato come effigie dell’altro e specchio di sé, che comunica meno il fenomeno sociologico e più l’altro quello spirituale dell’artista, il suo universo immaginifico, fatto di incanti, in cui palpita la trepidazione per la città fatiscente e l’ardore per la donna.

 

Mobili

Mobili

Mobili

Mobili

Mobili

Mobili

Mobili

Mobili

Totò Bonanno - Belice

Totò Bonanno - Belice

Totò Bonanno - Cavalieri

Totò Bonanno - Cavalieri

Totò Bonanno - La modella

Totò Bonanno - La modella

Totò Bonanno - Nudo al mare

Totò Bonanno - Nudo al mare

Totò Bonanno - Zarifa I

Totò Bonanno - Zarifa I

MobiliMobiliMobiliMobiliTotò Bonanno - BeliceTotò Bonanno - CavalieriTotò Bonanno - La modellaTotò Bonanno - Nudo al mareTotò Bonanno - Zarifa I
Totò Bonanno