Già… e non ancora

51° Biennale di Venezia


Chiesa di San Lio, Venezia
12 giugno - 8 ottobre 2005

Prefazione: Cardinale Angelo Scola
Testi: Tito Amodei, Giovanni Bonanno, Andrea Del Guercio, Adriano Di Bonaventura
Editore: Il Prato
Pagine: 50
Anno di pubblicazione: 2005

Espongono: 3 artisti siciliani: Elisabetta De Luca, Daniele Franzella, Antonella Pomara.

*****

La mostra di San Lio Già e non ancora, voluta dalla 51 Biennale di Venezia e dalla Conferenza Episcopale Italiana, si incentra sulla liturgia, determinata da forme figurali. La quale non può essere significata dall’astrazione e dall’informale, la cui valenza è indiscutibile in altri contesti o, talvolta, in alcuni segmenti dell’architettura sacra, come in volte e pareti o nella campitura delle vetrate, evocanti la luce e l’infinito. Ritrarre Cristo, la Vergine, i Santi con macchie di colori, geometrie di linee intersecatesi, grovigli plastici di tratti e tagli può risultare solo esteticamente fascinoso.

Antonella Pomara - Tabernacolo

Antonella Pomara - Tabernacolo

Biennale di Venezia

Biennale di Venezia

Daniele Franzella - Calice, patena e candeliere

Daniele Franzella - Calice, patena e candeliere

Elisabetta De Luca - La Madonna svelata

Elisabetta De Luca - La Madonna svelata

Antonella Pomara - TabernacoloBiennale di VeneziaDaniele Franzella - Calice, patena e candeliereElisabetta De Luca - La Madonna svelata
Già... e non ancora